L’adulto che gioca con il bambino e si diverte dà un messaggio implicito molto chiaro:

dimostra che “va bene divertirsi”.

Si tratta di un messaggio che non viene detto a parole ma con i comportamenti, perciò rimane impresso e rassicura il bambino sulla sua possibilità di crescere.

- GIUSEPPE GIUNTA –


I giochi ideati e realizzati da Panta Rei Puglia , sono costruiti con materiali ECO-COMPATIBILI e atossici: LEGNO DI BETULLA e pitture ECOLABEL.
I giochi realizzati attraverso questi materiale dureranno nel tempo e l'adulto, proprio come una FARFALLA "evoluta" dallo stato larvale, potrà ripercorrere , crescendo, momenti vissuti attraverso le sue esperienze infantili.
I giocattoli sono progettati per bambini dai 36 mesi in su, ma adatti anche ad adulti, contribuiscono inoltre a facilitare il passaggio verso tappe evolutive successive attraverso strategie che, utilizzando la multudimensionalità delle forme, contribuiscono al decentramento cognitivo, e quindi, al l'acquisizione di prospettive diversificate con cui considerare il reale. Si veicolano, in tal modo, esperienze di accettazione della diversità del reale e della sua integrazione nelle strutture preesistenti ( trovare, per esempio, l'estate inserimento della figura multidimensionale o inserire la figura nell'apposita struttura di diversa colorazione). Non mancano inoltre nella scelta dei giochi alcuni " rompicapi" classici, trà cui il cubo scomponibile, la torre di hanoi, il gioco del quindici e della dama. Si tratta di giochi senza dubbio di valore intramontabile per l'esercizio delle abilità connesse alla sfera logico matematica, riproposti e riattualizzati attraverso la scelta dei materiali ecocompatibili.
Il fine della riattualizzazione storica di giochi, proposto dall'associazione è scelta strategica protesa alla valorizzazione di ciò che è stato creato e continua a generare valore educativo. Lo stesso "gioco delle biglie" svolto, fino ad un passato non molto recente per strada o, comunque, in luoghi all'aperto,viene "ripreso" con l'aggiunta di elementi che ne consentono la fruizione anche in ambienti controllati. I giochi proposti impegnano il bambino in compiti di abilità semplici o complessi che privilegiano la soluzione, piuttosto che la competizione.

In alcuni giochi è possibile tuttavia impegnarsi in attività di competizione, non volendo togliere valore educativo a questa dimensione, ma riservandole un ruolo contenuto per privilegiare altre dimensioni del "fare gioco ".
Chi privilegia questi giocattoli dimostra attraverso una scelta mirata che la qualità, nel gioco cosí come nella vita, è l'unica garanzia di cura educativa.
Dott.ssa ANNALISA SCIALPI, Pedagogista.

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni. Accetto i cookie da questo sito.

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni. Accetto i cookie da questo sito.